“A-NDRANGHETA, PROGETTIAMO UNA CITTA’ SENZA CRIMINE”. AI NASTRI DI PARTENZA UN NUOVO PERCORSO SULLA LEGALITA’ RIVOLTO AI RAGAZZI DELLE SCUOLE

“A-ndrangheta, progettiamo una città senza crimine”. Sarà questo il tema portante del percorso individuato dalla Questura di Reggio Calabria, rivolto ai ragazzi delle scuole. Un percorso formativo e divulgativo che, alla presentazione delle sue linee guida ha visto anche la delegazione del nostro Istituto che sarà, tra gli altri, interessato al percorso. La conferenza di presentazione del laboratorio degli studenti, con i suoi contenuti, l’idea progettuale e le modalità di attuazione del percorso si è tenuta presso l’aula Magna “Quintelli” della facoltà di Giurisprudenza dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria. Ad aprire i lavori i saluti istituzionali del Magnifico Rettore, Dott. Zimbone, del Consigliere regionale dott. Bova, e del Sindaco della città metropolitana, Avv. Falcomatà, che hanno ribadito la volontà di porre la scuola al centro dell’educazione del cittadino.

Un concetto ribadito con forza anche dal Questore di Reggio Calabria, dott. Maurizio Vallone: “Dalle scuole – ha precisato proprio il Questore – deve partire la percezione dei problemi legati alla ‘ndrangheta;  la sensibilità delle persone che si deve legare a fatti ed esperienze positive   non deve essere una manifestazione singola, ma deve trovare adempimento nella sua proiezione biennale, con 5 incontri nelle scuole della provincia”. L’intero percorso sarà pubblicizzato sui canali social FB e Instagram e dovrà   indirizzare i ragazzi verso una vita senza ‘ndrangheta, proiettando i giovani verso una realtà più vivibile, senza bisogno di emigrare. Tra gli obiettivi del percorso anche quello di  spiegare che la criminalità organizzata ruba il nostro futuro. Nel riprendere la parola il Questore ha poi ribadito come non ci sia consapevolezza del disvalore giuridico e come sia necessario dare una concreta prospettiva di futuro contro l’illusoria speranza di un potere effimero. “Il mio auspicio – ha poi concluso il Dott. Vallone – è quello che vi sia una collaborazione alla pari, in sinergia (tra studenti, docenti, esperti del settore, tutor) per realizzare un progetto per rendere più accogliente e sicura la nostra città e la nostra provincia, perché conoscere è il primo gradino per non avere paura”.

La redazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Follow by Email
Facebook
Google+
http://euclidenews.altervista.org/a-ndrangheta-progettiamo-una-citta-senza-crimine-ai-nastri-di-partenza-un-nuovo-percorso-sulla-legalita-rivolto-ai-ragazzi-delle-scuole">
Twitter
INSTAGRAM