Cineforum a scuola. L’importanza della memoria

La rivisitazione dell’Olocausto attraverso un appuntamento col cineforum a scuola, a cui abbiamo partecipato qualche giorno fa con grande trasporto emotivo ci ha suggerito qualche riflessione che vorremmo condividere con i nostri lettori. Non tutti i redattori del blog sono molto espansivi, ma la visione di quella pellicola provoca sentimenti contrastanti e ad essere sinceri è difficile rimanere insensibili, non tanto per la crudezza delle immagini quanto per il significato che le stesse vogliono comunicare. Il pensiero che tutto ciò sia realmente accaduto è difficile da immaginare per chi come noi non ha conosciuto la realtà della guerra. E tra le tante considerazioni, una più di tutte ci ha assillato. Pensare che ancora oggi in altre parti del Mondo, neanche troppo lontane, si verifichino ancora queste barbarie ci fa capire che l’uomo non è in realtà mai cambiato, ci fa capire anche che da qualche parte nel mondo ci sono tanti nostri coetanei cui è preclusa una vita normale. Alla fine della proiezione ci siamo salutati con un comune sentimento, di riflessione e di vuoto, un momento che ha dato a questo tipo di appuntamenti un significato assai importante. Oggi più di ieri ci convinciamo della grande importanza dei cineforum tematici nel processo di formazione delle coscienze di chi, come noi si appresta ad entrare nel mondo degli adulti.

Schindler-s-List

 

 

Grazie per l’attenzione, un saluto e un invito a riflettere.

Precedente Rotary e Scuola dialogano sulla prevenzione sanitaria con Gaetano de Donato Successivo Prevenzione ed integrazione culturale all'Euclide