Crea sito

PENSIERI E PAROLE. LA BELLEZZA SECONDO ME !

“Vieni tu dal cielo profondo o sorgi dall’abisso, Bellezza?”, si chiedeva Baudelaire. Oggi vista più come necessità anziché caratteristica dell’individuo, la bellezza gode del privilegio di non avere una definizione univoca e universale. Sicuramente quando pensiamo alla bellezza le prime immagini che ci vengono in mente sono la Venere di Botticelli, quella di Willendorf e quasi mai quella dell’artista contemporaneo Jago: questo probabilmente perché la bellezza che spesso si immagina è fatta da curve molto accentuate o, detto in gergo moderno, ha una “taglia 38”. La nostra è ormai una società basata sull’immagine e sulla competizione: quando ci si sente brutti si hanno difficoltà sociali e si è svantaggiati nel possedere uno dei prerequisiti del successo. È in questo contesto che la bellezza diventa nociva, quasi estremamente pericolosa, perché mira a far dimagrire un corpo danneggiandolo oltre che fisicamente anche psicologicamente. La bellezza però non è questo: a mio parere non deve coincidere con la distruzione o l’autodistruzione, bensì è un’armonia di sensazioni piacevoli che possono derivare da uno stimolo di varia natura. “Tutto è relativo”, esclamava Einstein qualche decennio fa, e in questo tutto è compresa anche la bellezza: può essere legata a un’opera d’arte capace di farci isolare dal mondo, ad un oggetto oppure a una persona. La gente comune spesso riesce a ritrovare la bellezza in un quadro di Botticelli piuttosto che in uno di Picasso o Van Gogh, eppure spesso mi capita l’opposto. Vi è chi trova bellezza nella musica classica e chi la trova nei bassi di una melodia rock. Il bello, però, suscita immediatamente una sensazione di appagamento e gioia. Se dovessi definire in una parola la bellezza mi verrebbe molto complesso, ma sicuramente credo che questa non sia legata a pregiudizi universali: forse è connessa ad una buona dose di originalità o meglio, di coraggio di essere eccezioni alle regole. L’enigma della bellezza resta nonostante tutto la forza motrice del mondo: se questa non vi fosse, anche la scienza non resisterebbe un minuto. Come farebbe, infatti, a contemplare la straordinarietà della natura senza il fascino della bellezza?

E a mio parere il luogo naturale di quest’ultima non è altro che il caos. Non mi riferisco ovviamente a quello morale o all’anarchia dal punto di vista giuridico ed etico, bensì al caos interiore e nella natura. Ad esempio, credo che la bellezza sia rintracciabile semplicemente alzando gli occhi verso il cielo la notte: innumerevoli pallidi puntini ci fissano da una gelida distesa d’infinito. Sembrano essere in ordine, perfetti, armoniosi. Eppure in realtà non sono altro che stelle che bruciano, esplodono, sconvolgono gravitazionalmente sistemi planetari e con le loro forze mareali ed elettromagnetiche generano catastrofi cosmiche. Anche un tramonto è simile a ciò: l’atmosfera rossa che si crea è dovuta al calare del Sole, una stella le cui reazioni termonucleari interne non fanno altro che minacciarci costantemente, donandoci luce essenziale per la vita ma anche particelle di gas ionizzato capaci di distruggerci in un millisecondo. È il caos che si nasconde dietro ad un’armonia e una perfezione unica che si fa chiamare con il nome di “bellezza”, a mio parere. A differenza di Foscolo che la concepiva come unica cosa capace di dominare le passioni e di Todorov che la definiva come un ordine armonioso, ciò che io chiamo bellezza non è effimero come l’ordine o la calma, bensì eterno come il caos che da sempre mi affascina: sia esso nel cosmo, nella natura, nella musica o nell’arte, persino nella mia camera in cui trascorro gran parte della mia vita in questi giorni di lockdown. E al contrario delle “più belle cose” che “vivono solo un giorno come le rose” (parafrasando De André – La canzone di Marinella), il fascino del caos non possiede alcun limite temporale o spaziale: una sorta di bellezza eterna, dunque.

Di Vittoria Altomonte IV C Liceo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Follow by Email
Facebook
Google+
http://euclidenews.altervista.org/pensieri-e-parole-la-bellezza-secondo-me">
Twitter
INSTAGRAM